Endodonzia

L’Endodonzia si occupa del recupero degli elementi dentari in cui l’aggressione cariosa è giunta a coinvolgere l’”endodonto”, cioè la parte pulpare e nervosa del dente.

Qualora la carie sia così estesa da raggiungere la polpa del dente, occorre che tutti i canali che accolgono la polpa vengano correttamente ripuliti (alesati) e venga loro data, mediante l’ausilio di specifiche tecniche endodontiche, una corretta sagomatura, una forma cioè che possa garantire una successiva otturazione canalare precisa e completa.

L’otturazione canalare effettuata mediante l’uso di materiali atossici e biocompatibili, nikel-free, adatti anche ai pazienti allergici o intolleranti, ha lo scopo di sigillare il canale del dente e rendere l’elemento dentale nuovamente pronto per essere ricostruito, in modo che possa svolgere, una volta recuperato, un’appropriata funzione masticatoria.

La tecnica endodontica utilizzata per la preparazione e sigillatura del canale radicolare è tra le più moderne. La procedura avviene tramite l’uso della diga di gomma (anche latex-free per pazienti allergici), motore endodontico Morita con rilevatore d’apice integrato e strumenti rotanti nichel titanio M-Two, ProTaper e Path Files; uso del System B, Thermafill, Protaper Obturator.

I ritrattamenti endodontici avvengono con l’uso di ultrasuoni ad alti e medi ingrandimenti.

Ogni procedura è svolta garantendo una completa analgesia.

Una volta correttamente curato il dente può tornare alla sua funzione masticatoria: può essere ricostruito mediante procedure di tipo conservativo oppure, se troppo lesionato, può essere ricostruito mediante protesi dentali estetiche che lo rendano perfettamente uguale ad un dente naturale sano.