Cura delle Parodontopatie

Nella salute della bocca del Paziente hanno ampio coinvolgimento le gengive. La cura delle parodontopatie è finalizzata proprio alla cura delle gengive e dei tessuti di supporto del dente.

Talvolta si può giungere a perdere un dente non perché sia stato aggredito da carie estesa o destruente, ma per una grave compromissione del suo tessuto di supporto, il parodonto, ovvero il sistema composto da gengiva e legamento alveolo-dentale che garantisce la salute del dente nell’osso.

Per effetto di un’aggressione batterica importante a carico del legamento parodontale possono insorgere gravi parodontiti (un tempo dette “piorrea”) che possono portare, se non curate, alla perdita degli elementi stessi.

Sanguinamento, placca batterica, tartaro e talvolta pus sono fattori che possono segnalare la presenza di tasche gengivali e scollamenti della gengiva dal dente in cui la proliferazione batterica può essere così massiccia da ridurre il livello di osso di supporto del dente fino a causarne la perdita.

Procedure di igiene sistematiche in studio ci permettono di monitorare tutti i distretti della bocca dei nostri Pazienti.

Laddove la sola igiene professionale non bastasse, possiamo effettuare procedure di pulizia delle tasche gengivali con tecniche chirurgiche specifiche a cielo scoperto. Tali tecniche consentono di raggiunge e rimuovere placca e tessuto di granulazione fino in profondità, risanando la struttura del parodonto e consolidando il dente stesso.

Le procedure chirurgiche gengivali sono inoltre utilizzate per risolvere le recessioni gengivali, quelle antiestetiche retrazioni della gengiva che espongono il dente a maggiore sensibilità creando disagio nei Pazienti.

Possiamo intervenire ricoprendo tali recessioni con innesti di gengiva, prelevando dal palato un piccolo lembo di tessuto gengivale e applicandolo laddove sia carente.